Home Page

Bollicine Estreme ed Eleganti

IT    |    EN

HOME IDENTITA´ COLLEZIONE FATTORI CHIAVE GIUDICARIE METODO GALLERIA NEWS CONTATTI SHOP

 

Metodo

Il Metodo Classico o Champenoise è più un’arte che un metodo produttivo e come tale è in grado di generare vini spumanti dalle forti emozioni. La sua forza si sostanzia nella lenta rifermentazione in bottiglia, la stessa del prodotto finito, e nella lunghezza del periodo di affinamento. L’unità temporale è l’anno non il mese come accade per altri metodi.

L’elaborazione comprende numerose fasi di medesima importanza, su cui la Maison LEVII garantisce dedizione e cura volti all’eccellenza. Ogni aspetto è curato fin nel minimo dettaglio.

Metodo Classico

 

Vigna

Molte sono le cure necessarie alla produzione di un’uva sana, matura e pulita. Si procede in ordine con la concimazione, la potatura, la rimozione dei tralci e la legatura. Dopodiché si ha il germogliamento, periodo in cui iniziano le "operazioni a verde" ovvero spollonatura, scacchiatura, sfogliatura e cimatura. Nel frattempo si attua una difesa agronomica rispettosa della sostenibilità ambientale basata sulle previsioni meteorologiche.

Torna a inizio pagina

Vineyard

Il grappolo

 

Vendemmia

La vendemmia è un momento di grande fascino e allegria, si generano sentimenti di passione, di felicità e di orgoglio per essere riusciti a portare a termine qualcosa di complesso e impegnativo.

Per ogni cru è programmata una data d’inizio raccolta diversa tramite l’analisi giornaliera dei vari campioni. Ciò garantisce grappoli con precisi parametri qualitativi di maturità e acidità, è quindi di fondamentale importanza agire con tempismo e rapidità.

Torna a inizio pagina

Vendemmia

Vendemmia

 

Vinificazione

Le uve giunte in cantina integre sono sottoposte a una spremitura soffice. Questa è una particolare tecnica enologica che permette di estrarre la frazione più nobile del mosto in modo molto delicato.

Il mosto ottenuto viene travasato in appositi serbatoi di acciaio inox in cui si innescano le fermentazioni che lo trasformeranno in vino. Il vino è quindi lasciato affinare fino al giugno successivo, periodo in cui inizia l’operazione di tiraggio.

Torna a inizio pagina

Serbatoi di acciaio inox

Serbatoi di acciaio inox

 

Tiraggio

L’operazione di tiraggio consiste nell’aggiungere lieviti selezionati e zuccheri per il loro nutrimento alla cuvée precedentemente assemblata, il tutto viene poi imbottigliato. Le bottiglie sono infine poste in cantina a temperatura costante di 11-12 gradi centigradi.

Si innesca quindi una seconda lenta rifermentazione in bottiglia in cui l’anidride carbonica prodotta, non trovando via di uscita, si fonde con il vino e lo rende spumante. La lentezza di tale processo è un fattore determinante per garantire un alta qualità finale del prodotto.

Torna a inizio pagina

L’operazione di tiraggio

Accatastamento

 

Affinamento

L’affinamento è una fase fondamentale per ottenere un metodo classico di qualità in cui l’arma principale è il tempo. Il perché di questa importanza è dato dall’andamento esponenziale nel rilascio dei composti organolettici da parte delle cellule dei lieviti. Queste, infatti, una volta completato il processo di spumantizzazione muoiono e iniziano a rilasciare i composti assorbiti nel corso della loro vita, arricchiti e affinati.

Per migliorare questo processo di rilascio le cataste vengono ogni anno ricomposte in modo da scuoterne le bottiglie e rimetterne in sospensione i lieviti. Ne deriva che più un metodo classico riposa sui lieviti, più si arricchirà di aromi, sapori e sensazioni.

Torna a inizio pagina

L’affinamento

Affinamento

 

Remuage

Completato il periodo di affinamento, si procede con il remuage. Quest’operazione consiste nel portare lentamente le bottiglie in posizione verticale rovesciata in modo che le fecce presenti all’interno scivolino verso il tappo ed entrino nella bidule, un apposito cestello che raccoglie questi residui di lievito.

Torna a inizio pagina

Remuage

Remuage

 

Sboccatura

Il processo di produzione si completa con il degorgement o sboccatura tramite il quale si ghiaccia la parte finale della bottiglia, la si raddrizza e la si stappa in modo da eliminare la parte ghiacciata contenente le fecce. Questa operazione è tecnicamente chiamata "a la glace" per via del congelamento. In passato veniva svolta "a la volè" ossia manualmente, cosa che comportava notevoli abilità tecnico-manuali.

La bottiglia viene poi rabboccata con lo stesso spumante se "Dosaggio Zero" o con il "liqueur de expedition" se di altra tipologia. Il liqueur, tipico di ogni Maison, esalta le caratteristiche specifiche di ogni spumante. A questo punto le bottiglie vengono etichettate e confezionate e sono pronte, dopo un breve riposo, per la commercializzazione.

Torna a inizio pagina

Vineyard

Post sboccatura

 

HOME IDENTITA´ COLLEZIONE FATTORI CHIAVE GIUDICARIE METODO GALLERIA NEWS CONTATTI SHOP

Email

email

Instagram

instagram

Facebook

facebook

Newsletter

newsletter

Azienda Agricola Le Vii s.s.a. Via del monte 19, 38070 Fraz. Seo, Stenico (TN), P.IVA: 02268550221